Catasto delle aree percorse dal fuoco ai sensi della L. 353/2000 e smi e della L.R. 39/2000 e smi

DLgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 39 commi 1, 2, 3, 4

Trasparenza dell'attività di pianificazione e governo del territorio

1. Le pubbliche amministrazioni pubblicano:
a) gli atti di governo del territorio, quali, tra gli altri, piani territoriali, piani di coordinamento, piani paesistici, strumenti urbanistici, generali e di attuazione, nonchè le loro varianti;
b) lettera soppressa dall'art. 43, comma 1, d.lgs. n. 97 del 2016.

2. La documentazione relativa a ciascun procedimento di presentazione e approvazione delle proposte di trasformazione urbanistica d'iniziativa privata o pubblica in variante allo strumento urbanistico generale comunque denominato vigente nonchè delle proposte di trasformazione urbanistica d'iniziativa privata o pubblica in attuazione dello strumento urbanistico generale vigente che comportino premialità edificatorie a fronte dell'impegno dei privati alla realizzazione di opere di urbanizzazione extra oneri o della cessione di aree o volumetrie per finalità di pubblico interesse è pubblicata in una sezione apposita nel sito del comune interessato, continuamente aggiornata.

3. La pubblicità degli atti di cui al comma 1, lettera a), è condizione per l'acquisizione dell'efficacia degli atti stessi.

4. Restano ferme le discipline di dettaglio previste dalla vigente legislazione statale e regionale.

Ai sensi della “Legge Forestale della Toscana” 21 Marzo 2000 n.39 e della Legge Quadro in materia di Incendi Boschivi del 21 Novembre 2000 n.353 , i Comuni devono provvedere ad istituire ed mantenere aggiornato il “Catasto dei soprassuoli boschivi percorsi dal fuoco”.
La procedura prevede, all’inizio di ogni anno, la pubblicazione degli elenchi provvisori dei terreni interessati da incendio, sui quali, una volta approvati gli elenchi definitivi, varranno imposti i divieti e le limitazioni di utilizzo ai sensi di legge.
Il tempo utile per la presentazione delle osservazioni è di 30 giorni dalla pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune degli elenchi provvisori, decorsi i quali il Comune valuta le osservazioni presentate e approva, entro i successivi 60 giorni, gli elenchi definitivi.
 
Allegati:
 
 
 
 
Contenuto inserito il 31-08-2023 aggiornato al 31-08-2023
Facebook Twitter Linkedin